“Io con te e tu con me” mostra di pittura di Francesco Salvadori

“Io con te e tu con me” mostra di pittura di Francesco Salvadori

“Io con te e tu con me” è il titolo della mostra personale di Pittura di Francesco Salvadori che sarà inaugurata sabato 7 Aprile, alle ore 10:30, presso la Sala Binazzi, in Piazza Buondelmonti a Impruneta. La mostra è realizzata grazie al contributo del Banco Fiorentino.

La giornata inaugurale proseguirà poi con una lettura di fiabe per bambini da parte dell’artista, prevista per le ore 16:30. Domenica 8 Aprile la mostra sarà aperta dalle ore 10:30 alle ore 19:30; i visitatori avranno anche la possibilità di avere un proprio ritratto realizzato del giovane pittore.

Francesco Salvadori è nato a Firenze nel 1987, personaggio dalle innumerevoli sfaccettature, i suoi interessi sono rivolti alla pittura e alla scultura, alla musica e al teatro. Ha frequentato l’ Istituto d’Arte di Firenze e la scuola Comics con indirizzo “illustrazione”. Attualmente frequenta il laboratorio d’arte del C.T.E. ( Centro Terapeutico Europeo ) a Rignano sull’Arno e il Centro Casadasé di Firenze.

Suona il pianoforte e ha doti eccezionali di recitazione, ma la sua passione più grande è la pittura. Una delle caratteristiche del suo stile pittorico è quella di riuscire a rappresentare, anche con pochi tratti, a volte addirittura attraverso la grafica del computer, l’espressione delle diverse emozioni umane. Privilegia la tecnica della tempera su tela e il genere del ritratto; è anche fumettista e illustratore di fiabe classiche e moderne.

Negli ultimi anni ha partecipato a varie edizioni del concorso nazionale “Artisticamente”, grazie alla partecipazione al laboratorio del C.T.E, aggiudicandosi numerosi premi, inoltre ha esposto le sue opere in numerose mostre personali. Ha vinto il secondo premio per il settore scultura nel 2011, presentando una figura umana con la testa di capra. Si è poi rivolto solo alla pittura classificandosi terzo nel 2012 reinterpretando “La danza” di Matisse, secondo con “Volti” nel 2013 e poi primo nel 2014 con “Gli umani sulla strada”. Sempre primo nel 2015 con “Le donne nei campi” ed ancora primo nel 2016 con “Umanità senza volto”.

Francesco ha al suo attivo nel 2015 due mostre personali di pittura, una in coppia con Keiko Araki nel 2016, di cui l’ultima nel 2017 a Rignano sull’Arno. Il 2 Aprile 2017, in occasione della Giornata Mondiale sull’Autismo, è stata inaugurata una mostra a Palazzo Davanzati a titolo “L’Arte risveglia l’anima”, tale esposizione è tuttora itinerante ed ha già toccato città come Roma, Brescia, Pistoia e tra poco tappa a Milano con esposizione nella Galleria di Piazza Scala.

Importante la sua partecipazione con due opere all’incontro organizzato a Palazzo Madama, nel mese di luglio 2017, nell’ambito del Progetto internazionale “L’Arte risveglia l’anima” per sensibilizzare sul tema dell’Autismo e far capire quanto sia importante valorizzare e aiutare a rendere indipendenti questi fantastici ragazzi che così tanto hanno da offrire al mondo. I quadri di Francesco risvegliano qualcosa in noi, basta solo saperli guardare con gli occhi dell’anima.