Il Banco Fiorentino dona tre respiratori meccanici per gli ospedali toscani

Il Banco Fiorentino dona tre respiratori meccanici per gli ospedali toscani

L’emergenza Coronavirus ha ormai coinvolto tutta Italia, e anche il Banco Fiorentino vuole fare la sua parte. Se ne giorni scorsi l’Istituto di Credito Cooperativo con sede a Calenzano ha deciso misure di sostegno economico-finanziarie per aziende e imprese, oggi ha deliberato di donare, dapprima sentita e d’intesa con la USL Toscana Centro, l’importo corrispondente all’acquisto di tre ventilatori a respirazione forzata: strumenti utilizzati nei reparti di terapia intensiva, che supportano il paziente con insufficienza respiratoria grave, permettendogli di ventilare adeguatamente.

Le apparecchiature saranno destinate agli ospedali di Borgo San Lorenzo, di Santa Maria Annunziata (Ponte a Niccheri) e di Empoli.

La nostra banca, in questo momento difficile e delicato, ha voluto promuovere un gesto di solidarietà, che speriamo possa essere un messaggio positivo per i cittadini tutti, e un aiuto concreto a sostegno del grande impegno del personale medico e di tutti gli operatori sanitari, i veri eroi di questa difficile fase di emergenza” ha dichiarato il Presidente del Banco Fiorentino Paolo Raffini.