Visita a Maranello e il Museo Ferrari, Sabato 30 Marzo 2019

Visita a Maranello e il Museo Ferrari, Sabato 30 Marzo 2019

Il Museo Ferrari di Maranello racconta la straordinaria storia della Ferrari guidando il visitatore in un percorso tra le Formula 1 più celebri e vittoriose, i modelli leggendari delle categorie Sport Prototipi e Gran Turismo senza dimenticare le vetture da strada che sono diventate punto di riferimento nel mondo dell’auto.

La partenza della gita è organizzata nel seguente modo e con i seguenti orari:

  • Impruneta, ore 06:30 – presso il Casello Autostradale;
  • Lastra a Signa, ore 07:00 – presso il Parcheggio Ipercoop;
  • Barberino di Mugello, ore 07:30 – presso il Parcheggio del Ristorante Marisa.

Sistemazione in Pullman Gran Turismo e partenza per Modena. Soste lungo il percorso per snack facoltativo.

Giunti a destinazione visita di Acetaia. Si prosegue con visita guidata di un caseificio con degustazione. Al termine di entrambe le visite sarà possibile acquistare prodotti direttamente negli spacci aziendali. 

Di seguito trasferimento al ristorante per pranzo a base di specialità Emiliane.

Nel pomeriggio trasferimento al Museo Ferrari con ingresso e visita guidata della durata di circa 1h30.

Al termine partenza per il rientro previsto per la serata.

Quota di partecipazione € 75,00  (con n. 40 partecipanti)

La quota comprende:

  • viaggio in Pullman Gran Turismo;
  • visita di un’acetaia;
  • visita guidata e degustazione in un caseificio;
  • ingresso al museo Ferrari e visita guidata;
  • pranzo in ristorante con menù a base di: antipasto, bis di primi, 1 secondo, dolce acqua, vino, caffè; 
  • assicurazione medica.

La quota non comprende: 

  • le mance, gli extra di carattere personale e tutto quanto non espressamente indicato alla voce “la quota comprende”.

ISCRIZIONE OBBLIGATORIA ED IMPEGNATIVA ENTRO IL 10 MARZO 2019 

PRESSO UFFICIO SOCI

Tel.: 055-8830788/789 – e-mail: soci@bancofiorentino.it 

Progetto Melanoma con ANT, 90 visite gratuite in Mugello.

Progetto Melanoma con ANT, 90 visite gratuite in Mugello.

Grazie al contributo del banco Fiorentino anche quest’anno ANT realizzerà una serie di visite di check-up gratuito nei territori di competenza, qui sotto la prima delle opportunità.

Progetto Melanoma Mugello (FI) (totale 90 visite):

Venerdì 1-7 e sabato 8 marzo presso Bioscienze Studi Medici e Diagnostica, Piazza Martin Luther King, Borgo San Lorenzo 30 visite al giorno quindi totale di 90 visite in orario 9-13/14-18. Le visite sono riservate ai residenti nei Comuni del Mugello, per le prenotazioni è possibile chiamare dal 21 al 28 febbraio la mattina dalle 9,30 alle 13 al numero 3490693571, esclusi i weekend.
Questa campagna, le cui prossime date saranno via via presentate su questo sito e su quello di ANT nasce dalla collaborazione fra realtà diverse, ma unite dalla stessa sensibilità e attenzione verso la persona: l’Associazione nazionale tumori (Ant), Villa Donatello e Banco Fiorentino, insieme per la promozione di iniziative di prevenzione oncologica gratuita tra cui ‘Progetto Ginecologia’, ‘Progetto Mammella’ e ‘Progetto Melanoma’.
L’intero progetto “Gioca d’anticipo contro il tumore’ prevede 150 visite di prevenzione oncologica gratuite: 10 giornate, per 60 visite, contro i tumori ginecologici a Villa Donatello. Le tre giornate in Mugello (Venerdì 1-7 e sabato 8 marzo), con 90 visite dermatologiche, per la prevenzione del melanoma ed una terza tranche dedicata alla donne sotto i 45 anni, che consiste in otto giornate per 96 visite senologiche con ecografia mammaria.“Il nostro intento è quello di creare una rete di relazioni da mettere a disposizione della comunità. Crediamo sia tra i modi migliori per sviluppare processi virtuosi, anche a sostegno di quanti stanno attraversando momenti di particolare difficoltà” ha spiegato Gianluca Bresci, capo area mercato di Banco Fiorentino.

Una grande festa per l’Impegno Premiato!

Una grande festa per l’Impegno Premiato!

Si è tenuta sabato 1° Febbraio, a Impruneta, la cerimonia di premiazione dell’evento, ormai momento annuale di valorizzazione delle eccellenze scolastiche, “Impegno Premiato”, che ha visto la presenza del presidente del Banco Fiorentino Paolo Raffini, del direttore generale Davide Menetti, del vicedirettore generale Roberto Castellani, oltre al proposto della Basilica di Santa Maria all’Impruneta don Luigi Oropallo, e alcune istituzioni della zona: Alessio Calamandrei, sindaco di Impruneta, Paolo Sottani, sindaco di Greve in Chianti, Francesco Casini, sindaco di Bagno a Ripoli.

Le premiazioni hanno coinvolto inizialmente i bambini della scuola primaria, premiati per alcuni lavori realizzarti in occasione della Fiera di San Luca, per poi passare alle premiazioni dei giovani che si sono distinti nel corso del passato anno scolastico. Questo, per le scuole medie superiori ha significato premiare i diplomati con 100/100: Linda Salvadori, Teresa Milani, Tommaso Michelagnoli, Michele Meziu; Anna Fiani, Maria Sofia Di Fiore.

A seguire sono stati consegnati i premi ai giovani neo-laureati: Emanuele Viviani (Laurea in Scienze Fisiche e Astrofisiche, 110/110); Giovanni Tramonti (Laurea in Medicina e Chirurgia, 110/110 lode); Serena Torrini (Laurea in Biologia cellulare e molecolare, 110/110 lode); Elena Setti (Laurea in arti visive-pittura, 110/110 lode); Clarissa Reali (Laurea in canto, 110/110); Lisa Palanti (Laurea in lingue e letterature straniere, 110/110 lode); Ilaria Mengoni (Laurea in storia, 110/110 lode); Greta Mencucci (Laurea in economia aziendale, 110/110 lode); Azzurra Marcucci (Laurea in filologia moderna, 110/110 lode); Virginia Manetti (Laurea in medicina e chiruriga, 110/110 lode); Leonardo Luci (Laurea in odontoiatria e protesi dentaria, 110/110 lode); Giulia Guarnieri (Laurea in chimica e tecnologia farmaceutiche, 110/110 lode); Bianca Fusani (Laurea in scienze biologiche, 110/110 lode); David Fabbri (Laurea in teorie della comunicazione, 110/110 lode); Elena Cantoni (Laurea in scienze della formazione primaria, 110/110 lode); Federica Bocci (Laurea in design of sustainable tourism systems, 110/110 lode); Agnese Biliotti (Laurea in design of sustainable tourism systems, 110/110 lode); Claudia Bartali (Laurea in giurisprudenza, 110/110 lode); Beatrice Barletti (Laurea in diagnostica e materiali per la conservazioni e il restauro, 110/110); Giulia Ballini (Laurea in infermieristica, 110/110 lode).

Da parte del Banco Fiorentino è stata espressa la soddisfazione di riconoscere e valorizzare, attraverso un piccolo sostegno economico, questi giovani studenti, con la loro serietà e competenza nell’affrontare il percorso di studi. Va a tutti loro il più grande “in bocca al lupo” per il futuro.

MODALITÀ DI ESERCIZIO DEL DIRITTO DI CANDIDARSI ALLA CARICA DI AMMINISTRATORE, SINDACO E PROBOVIRO

MODALITÀ DI ESERCIZIO DEL DIRITTO DI CANDIDARSI ALLA CARICA DI AMMINISTRATORE, SINDACO E PROBOVIRO

Nella prossima assemblea ordinaria dei soci si procederà al rinnovo della totalità delle cariche sociali per il triennio 2019/2021. 

Ogni socio ha il diritto di candidarsi alla carica di amministratore o di sindaco, avendone i relativi requisiti mentre i candidati alla carica di proboviro possono essere scelti tra i soci e non soci della Banca. 

Pertanto, in conformità a quanto previsto dall’art. 16, comma 2 del regolamento elettorale approvato in data 02/12/2018 dall’assemblea ordinaria dei soci della banca, si riporta di seguito un estratto del predetto regolamento elettorale contenente la modalità di esercizio del diritto di candidarsi. 

Articolo 16 – Diritto di candidarsi 

16.1. Ogni socio ha il diritto di candidarsi alla carica di amministratore o di sindaco, avendo i relativi requisiti. 

16.2. Entro il novantesimo giorno anteriore a quello previsto per l’Assemblea chiamata, in prima convocazione, a eleggere le cariche sociali per il rinnovo totale degli organi, la Banca affigge in modo visibile nella sede sociale e, ove presenti, nelle sue succursali e sedi distaccate, nonché pubblica sul proprio sito internet istituzionale, un avviso contenente le modalità e le tempistiche di esercizio del diritto di candidarsi nonché le indicazioni sulla composizione qualitativa e quantitativa ritenuta ottimale dal Consiglio di Amministrazione uscente, in conformità al decreto ministeriale in materia di requisiti e criteri di idoneità ai sensi dell’articolo 26 TUB (di seguito anche il “Decreto”) e alle linee guida definite dalla Capogruppo. Tale comunicazione evidenzia se la Banca potrà adottare, su indicazione della Capogruppo, le semplificazioni al procedimento elettorale richiamate nel presente Capo.

Articolo 17 – Requisiti per candidarsi come amministratore e sindaco 

17.1. Si possono candidare alla carica di amministratore i soci aventi i requisiti di professionalità e competenza, onorabilità e correttezza, nonché di indipendenza richiesti dallo Statuto e dal Decreto. 

17.2. Il Consiglio di Amministrazione uscente e i soci presentano elenchi di candidati tenendo conto anche degli eventuali limiti al numero di mandati stabiliti all’interno dello Statuto. I soci possono presentare anche singole candidature al di fuori degli elenchi. 

17.3. Si possono candidare alla carica di Presidente del Collegio Sindacale, di sindaco effettivo e di sindaco supplente i soggetti aventi i requisiti richiesti dallo Statuto e dal Decreto. 

17.4. Ciascun elenco di candidati diverso da quello presentato dagli amministratori uscenti deve essere sottoscritto da un numero di soci non inferiore al dieci per cento dei soci legittimati a votare nell’Assemblea chiamata ad eleggere le cariche sociali. Ciascun socio può sostenere un solo elenco di candidati e, in caso di inosservanza, la sua sottoscrizione non è computata valida per alcuna lista da lui sostenuta. Le firme dei soci sostenitori devono essere autenticate dai soggetti elencati nel primo comma dell’articolo 5. 

17.5. Le candidature di singoli soci al di fuori degli elenchi di cui al precedente comma devono essere sottoscritte da un numero di soci non inferiore al due per cento dei soci legittimati a votare nell’Assemblea chiamata ad eleggere le cariche sociali. 

17.6. I soci candidati alla carica di sindaco non possono sostenere alcun elenco di candidati. 

17.7. Ai fini della validità della singola candidatura o dell’elenco, i soci sostenitori presentano, relativamente a ciascun candidato, la documentazione richiesta ai sensi dell’articolo 19 entro i termini previsti nel medesimo articolo. 

Articolo 18 – Commissione elettorale 

18.1. Al fine di garantire l’ordinato svolgimento delle operazioni elettorali il Consiglio di Amministrazione nomina, nel termine di cui al secondo comma dell’art. 16 e comunque in tempo utile per l’ordinato svolgimento del procedimento elettorale, una Commissione elettorale composta da cinque persone, soci o non soci, diverse dagli amministratori, dai sindaci, dai probiviri e dai dipendenti. 

18.2. La Commissione elettorale è chiamata ad assicurare la corretta applicazione delle norme di legge, statutarie e regolamentari concernenti l’elezione delle cariche sociali. Inoltre, qualora venga attivato il procedimento elettorale semplificato, compete alla Commissione elettorale la valutazione preventiva dei candidati ai sensi dell’art. 20. 

18.3. I membri della Commissione elettorale non possono candidarsi né sostenere alcuna candidatura. 

18.4. Per l’organizzazione dei propri lavori, la Commissione elettorale si avvale del supporto di un segretario. Tale ruolo è svolto, di norma, dal Direttore Generale o da altro dipendente nominato dal Consiglio di Amministrazione. 

Articolo 19 – Presentazione degli elenchi di candidati o di singole candidature 

19.1. Prima della candidatura ufficiale ai sensi dell’articolo 21 e, in particolare, entro il sessantesimo giorno anteriore a quello previsto per l’Assemblea chiamata a eleggere le cariche sociali, il Consiglio di Amministrazione uscente e i soci sostenitori predispongono e depositano personalmente presso la sede sociale e presso la segreteria di Presidenza, i rispettivi elenchi di candidati rappresentativi della lista che intendono proporre all’Assemblea, ovvero anticipano, nei medesimi termini, la documentazione richiesta mediante Posta elettronica certificata all’indirizzo comunicato nell’avviso di cui al secondo comma dell’articolo 16, con successivo deposito della documentazione originale entro 5 giorni dall’invio della comunicazione elettronica. Il presente comma si applica altresì alle singole candidature presentate al di fuori degli elenchi. 

19.2. Ciascun elenco, compilato su appositi moduli predisposti dalla Banca, contiene un numero di nominativi almeno pari al numero di componenti da nominare ai sensi dello Statuto e della relativa delibera assembleare assunta l’anno precedente alla nomina, e non superiore a tale numero aumentato della metà, all’occorrenza arrotondato per eccesso. L’elenco deve individuare la lista di nominativi per i quali, salvo rinuncia o impedimento, si intende presentare la candidatura ufficiale ai sensi dell’articolo 21; gli ulteriori ed eventuali nominativi sono numerati in ordine di preferenza e possono essere inclusi nella lista definitiva solo in caso di rinuncia o impedimento dei primi. 

19.3. Il modulo di presentazione di ciascun elenco di candidati designa il socio rappresentante dell’elenco medesimo individuato tra i soci sostenitori, deve essere sottoscritto con firma autenticata dai soggetti elencati nel primo comma dell’articolo 5 e deve riportare in allegato: 

1. la dichiarazione, in caso di candidati amministratori, della conformità alla composizione quali-quantitativa del Consiglio di Amministrazione uscente ovvero le motivazioni delle eventuali differenze rispetto alle analisi svolte dal Consiglio; 

2. per ogni candidato, la seguente documentazione: 

a) copia del documento di identità in corso di validità e del codice fiscale; 

b) curriculum vitae inclusivo delle informazioni necessarie per la verifica del possesso dei requisiti di professionalità e della disponibilità di tempo allo svolgimento dell’incarico; 

c) dichiarazione del candidato che attesti quanto segue: 

(i) la carica alla quale concorre; 

(ii) l’indicazione del socio rappresentante dell’elenco di appartenenza; 

(iii) di non trovarsi in alcuna situazione di ineleggibilità, decadenza o incompatibilità, nonché di possedere tutti i requisiti prescritti dal Decreto e dallo Statuto per la carica per cui si candida; 

(iv) l’accettazione preventiva dell’incarico, in caso di elezione, e il correlativo impegno ad adempiere i doveri legati alla carica per la quale si candida con la diligenza e la professionalità richieste, nella consapevolezza delle conseguenti responsabilità; 

(v) l’impegno, in caso di candidato amministratore, ad adempiere nel corso del proprio mandato l’obbligo di formazione permanente sancito dalla Capogruppo, con indicazione, in caso di amministratore uscente, dei crediti formativi conseguiti o in corso di conseguimento. 

Le previsioni di cui al numero 2 del presente comma si applicano anche alle singole candidature presentate al di fuori degli elenchi. 

19.4. Il presente articolo si applica solo se l’Assemblea deve eleggere la totalità delle cariche sociali. 

Articolo 20 – Valutazione preventiva dei candidati 

20.1. Gli elenchi dei candidati, o le singole candidature, pervenuti nei termini previsti dal precedente articolo, unitamente alla relativa documentazione, vengono trasmessi alla Commissione elettorale della Banca. 

20.2. La Commissione elettorale della Banca, qualora non sia attivo un procedimento elettorale semplificato, inoltra alla Capogruppo gli elenchi dei candidati, o i nominativi dei singoli candidati e la relativa documentazione. Al riguardo, il consiglio di amministrazione della Capogruppo, con il supporto del comitato nomine, compie una valutazione sui nominativi inclusi negli elenchi, o sulle singole candidature, volta a verificare: 

a) il possesso dei requisiti per candidarsi richiamati nell’art. 17; 

b) il conseguimento, da parte degli amministratori uscenti candidatisi, di nove crediti formativi. Per gli amministratori al primo mandato i crediti sono aumentati della metà; 

c) la corrispondenza sostanziale della composizione quali-quantitativa dell’elenco dei candidati amministratori, e in particolare della lista provvisoria in esso individuata, alla composizione ideale individuata dal Consiglio di Amministrazione uscente e resa nota nell’avviso di cui all’art. 16, comma 2, ovvero la presenza di motivazioni che giustifichino le eventuali differenze rispetto alle analisi svolte dal Consiglio; 

d) l’adeguatezza dei candidati rispetto alle esigenze di unitarietà di governance del Gruppo e di efficacia dell’attività di direzione e coordinamento della Capogruppo. 

20.3. Secondo il procedimento elettorale semplificato, la valutazione di cui al comma precedente – ad esclusione dell’elemento di verifica di cui alla lettera d) – è posta in essere dalla Commissione elettorale della Banca, che si avvale anche dei risultati dell’attività di autovalutazione degli organi aziendali nonché di eventuali ulteriori indicazioni in merito da parte della Capogruppo. Rimane fermo quanto previsto dall’articolo 28-bis, comma 1, dello Statuto. 

20.4. Al termine di entrambi i procedimenti elettorali, l’esito della valutazione, che consiste in un parere preventivo, è depositato presso la Banca e reso noto al socio rappresentante dell’elenco, o la singola candidatura, entro il termine di 30 giorni antecedenti la data fissata per la prima convocazione dell’Assemblea chiamata a eleggere le cariche sociali. 

Articolo 21 – Presentazione delle candidature definitive 

21.1 Le candidature definitive sono presentate mediante liste di candidati ciascuna delle quali deve contenere un numero di nominativi corrispondente a quello determinato ai sensi dello Statuto e della relativa delibera assembleare assunta l’anno precedente alla nomina, o nominativi di singoli candidati presentati al di fuori degli elenchi. 

21.2. I nominativi inclusi nelle liste definitive corrispondono a quelli precedentemente individuati negli elenchi sottoposti alla valutazione preventiva come liste provvisorie. Gli ulteriori nominativi inclusi nell’elenco possono essere candidati ufficialmente solo in caso di rinuncia o impedimento, comprovati da idonea attestazione, di uno o più dei candidati facenti parte della lista provvisoria. 

21.3. Ogni lista deve indicare, accanto al nominativo del candidato, la carica alla quale costui concorre e deve essere compilata su appositi moduli predisposti dalla Banca. Entro il quindicesimo giorno lavorativo bancario anteriore a quello fissato per la prima convocazione dell’Assemblea chiamata a eleggere le cariche sociali, i soci rappresentanti depositano personalmente le liste presso la sede sociale e presso la segreteria di presidenza, ovvero anticipano le stesse, nei medesimi termini, mediante Posta elettronica certificata all’indirizzo comunicato nell’avviso di cui al secondo comma dell’articolo 16, con successivo deposito degli originali entro 5 giorni dall’invio della comunicazione elettronica. Per ciascuna lista presentata è rilasciata una ricevuta con indicazione del giorno e dell’ora di presentazione. 

21.4. Ogni singola candidatura presentata al di fuori delle liste deve indicare, accanto al nominativo del candidato, la carica alla quale costui concorre e deve essere compilata su appositi moduli predisposti dalla Banca. Entro il quindicesimo giorno lavorativo bancario anteriore a quello fissato per la prima convocazione dell’Assemblea chiamata a eleggere le cariche sociali, i soci rappresentanti depositano personalmente ogni singola candidatura presso la sede sociale e presso la segreteria di presidenza, ovvero anticipano le stesse, nei medesimi termini, mediante Posta elettronica certificata all’indirizzo comunicato nell’avviso di cui al secondo comma dell’articolo 16, con successivo deposito degli originali entro 5 giorni dall’invio della comunicazione elettronica. Per ciascuna candidatura presentata è rilasciata una ricevuta con indicazione del giorno e dell’ora di presentazione. 

Articolo 22 – Pubblicazione dei nominativi dei candidati e preparazione dei lavori assembleari 

22.1. Le singole candidature e le liste dei candidati per cui sono stati accertati i requisiti stabiliti dall’articolo 17 sono affissi in modo visibile nella sede sociale e, ove presenti, nelle succursali e nelle sedi distaccate della Banca e pubblicati sul sito internet istituzionale della Banca. Negli stessi luoghi sono consultabili brevi curricula dei candidati, da loro redatti. 

22.2. Ciascun socio candidato può ottenere i nomi e i cognomi dei soci legittimati a intervenire all’Assemblea chiamata a eleggere le cariche sociali. 

22.3. I cognomi e i nomi dei candidati sono stampati in una o più schede elettorali, con l’eventuale indicazione di più liste di candidati o di singole candidature, di quelli proposti dal Consiglio di Amministrazione e di quelli candidatisi come Presidente del Consiglio di Amministrazione o del Collegio Sindacale, sindaco effettivo o supplente, Presidente del Collegio dei probiviri, proboviro effettivo o supplente. Se vi sono casi di omonimia tra i candidati, devono stamparsi nella scheda ulteriori dati personali individuati in accordo con gli interessati. 


I moduli di presentazione delle candidature sono disponibili presso la Sede Sociale, le Succursali della Banca e la Sede distaccata di Castelfranco di Sotto. 

Agli effetti di quanto previsto dal comma 3 dell’art. 21 suindicato, l’indirizzo di Posta Elettronica Certificata è il seguente: segreteria.direzione@pec.bancofiorentino.it. 

Si raccomanda inoltre ai soci che intendono presentare la propria candidatura a consigliere di amministrazione o a quella di sindaco di prendere attenta visione, rispettivamente, del “Documento di autovalutazione del Consiglio di Amministrazione” e del “Documento di autovalutazione del Collegio sindacale” che forniscono indicazioni in merito alla composizione quali-quantitativa del Consiglio e del Collegio ritenuta ottimale dalla Banca. Si fa presente che tali documenti sono liberamente consultabili dai soci presso la sede Sociale, le succursali della Banca e la sede distaccata di Castelfranco di Sotto e che ciascun socio ha diritto di ottenerne gratuitamente una copia. 

Si fa presente che il trattamento dei dati raccolti avverrà per le sole finalità previste dal regolamento elettorale sopra indicato, a norma del regolamento UE 679/2016, oltre che per i casi previsti dalla legge. Per ulteriori informazioni sulle modalità di trattamento, sulle categorie di soggetti ai quali i dati possono essere comunicati o portati a conoscenza e sui diritti dell’interessato, ci si potrà rivolgere direttamente alla Banca, titolare del trattamento, rivolgendo le eventuali richieste, oltre che all’agenzia di riferimento, presso l’unità organizzativa Referente interno DPO all’indirizzo Via del Colle, 95 50041 Calenzano (FI), ovvero all’indirizzo di posta elettronica dpo.08325@iccrea.bcc.it. Resta fermo che l’interessato potrà contattare il DPO per tutte le questioni relative al trattamento dei suoi dati personali e all’esercizio dei propri diritti. 


Ai fini della procedura di rinnovo della totalità delle cariche sociali di cui al presente avviso si dovrà tener conto di quanto previsto dallo Statuto sociale relativamente agli art. 52 “Disposizioni transitorie” e 52 bis “Disposizioni transitorie di fusione”. 

Art.52 

Disposizioni transitorie 

I divieti e i limiti introdotti dalle assemblee straordinarie dei soci della “Banca del Mugello – Credito Cooperativo”, della “Banca di Credito Cooperativo di Signa” e della “Banca di Credito Cooperativo di Impruneta – Banco Fiorentino“ del maggio 2016, agli articoli 33 e 42, relativi al numero massimo dei mandati, si applicano e si iniziano a computare a partire dalla scadenza del mandato di amministratori e sindaci in corso al momento dell’adozione delle medesime previsioni. 

La disposizione del primo comma dell’art. 32, relativa al numero massimo degli amministratori, si applica a partire dalla scadenza della disposizione transitoria di cui all’articolo 52 bis. 

Il Collegio dei Probiviri nominato prima dell’entrata in vigore del presente statuto rimane in carica fino alla scadenza naturale del proprio mandato. 

Art.52 bis 

Disposizioni transitorie di fusione 

Per effetto della fusione per unione tra la “Banca del Mugello Credito Cooperativo”, la “Banca di Credito Cooperativo di Signa” e la “Banca di Credito Cooperativo di Impruneta – Banco Fiorentino” è stabilito quanto segue. 

Per il primo mandato decorrente dalla data di efficacia della fusione: 

a) il Consiglio di amministrazione della nuova società sarà composto da undici membri, incluso il Presidente, così nominati: Banca del Mugello – Credito Cooperativo esprimerà fra i suoi soci quattro amministratori della nuova società, di cui uno con funzioni di Presidente; Banca di Credito Cooperativo di Impruneta – Banco Fiorentino esprimerà fra i suoi soci tre amministratori della nuova società, di cui uno con funzioni di Vicepresidente vicario; Banca di Credito Cooperativo di Signa esprimerà fra i suoi soci quattro amministratori della nuova società, di cui uno con funzioni di Vicepresidente; 

b) il Comitato Esecutivo della nuova società sarà composto da cinque membri, dei quali un membro espresso dalla Banca del Mugello – Credito Cooperativo, due membri espressi dalla Banca di Credito Cooperativo di Impruneta – Banco Fiorentino, due membri espressi dalla Banca di Credito Cooperativo di Signa, di cui uno con funzione di Presidente; 

c) il Collegio Sindacale della nuova società sarà composto da tre membri effettivi e due supplenti, così nominati: Banca del Mugello – Credito Cooperativo esprimerà il Presidente del Collegio, Banca di Credito Cooperativo di Impruneta – Banco Fiorentino esprimerà un membro effettivo ed un supplente; Banca di Credito Cooperativo di Signa esprimerà un membro effettivo ed un supplente; 

d) il Collegio dei Probiviri sarà composto dal Presidente, designato dalla Federazione Toscana a norma dello Statuto sociale, da un componente effettivo e da un supplente espressi dalla Banca di Credito Cooperativo di Impruneta – Banco Fiorentino e da un componente effettivo e da un supplente espressi dalla Banca di Credito Cooperativo di Signa. 

Per il secondo mandato successivo alla data di efficacia della fusione: 

a) il Consiglio di amministrazione della nuova società sarà composto da undici membri, incluso il Presidente, cosi nominati: quattro amministratori, di cui uno con funzioni di Presidente, saranno eletti fra i soci appartenenti alla zona di competenza territoriale della ex Banca del Mugello – Credito Cooperativo; tre amministratori, di cui uno con funzioni di Vicepresidente vicario, saranno eletti fra i soci appartenenti alla zona di competenza territoriale della ex Banca di Credito Cooperativo di Impruneta – Banco Fiorentino; quattro amministratori, di cui uno con funzioni di Vicepresidente, saranno eletti fra i soci appartenenti alla zona di competenza territoriale della ex Banca di Credito Cooperativo di Signa; 

b) il Comitato Esecutivo della nuova società sarà composto da cinque componenti, incluso il Presidente, così nominati: un membro sarà scelto fra quelli eletti fra i soci appartenenti alla zona di competenza territoriale della ex Banca del Mugello – Credito Cooperativo; due membri saranno scelti fra quelli eletti fra i soci appartenenti alla zona di competenza territoriale della ex Banca di Credito Cooperativo di Impruneta – Banco Fiorentino; due membri, di cui uno con funzioni di Presidente, saranno eletti fra quelli eletti fra i soci appartenenti alla zona di competenza territoriale della ex Banca di Credito Cooperativo di Signa; 

c) il Collegio Sindacale sarà composto da tre membri effettivi (tra cui il Presidente) e due supplenti così nominati: il Presidente del Collegio Sindacale sarà eletto dai soci appartenenti alla zona di competenza territoriale dell’ex Banca del Mugello – Credito Cooperativo; un membro effettivo ed un membro supplente saranno eletti dai soci appartenenti alla zona di competenza territoriale della ex Banca di Credito Cooperativo di Impruneta – Banco Fiorentino; un membro effettivo ed un membro supplente saranno eletti dai soci appartenenti alla zona di competenza territoriale della ex Banca di Credito Cooperativo di Signa; 

d) il Collegio dei probiviri sarà composto da tre membri effettivi, incluso il Presidente, e due supplenti così nominati: il componente con funzioni di Presidente sarà designato in conformità alle indicazioni della Federazione Toscana Banche di Credito Cooperativo; un componente effettivo ed uno supplente saranno indicati dai soci appartenenti alla zona di competenza territoriale della ex Banca di Credito Cooperativo di Impruneta – Banco Fiorentino; un componente effettivo ed un supplente saranno indicati dai soci appartenenti alla zona di competenza territoriale della ex Banca di Credito Cooperativo di Signa. 

Le disposizioni che precedono si applicano anche nel caso di sostituzione per qualsiasi motivo dei Presidenti e dei membri del Consiglio di Amministrazione e del Collegio Sindacale. 

Ai fini dell’applicazione del presente articolo per “soci appartenenti alla zona di competenza territoriale” di ciascuna delle tre banche partecipanti alla fusione si intendono: 

a) per quanto riguarda i soci esistenti al momento della fusione, quelli già iscritti nel libro soci di almeno una banca o eventualmente anche in più di una (in tale ultimo caso per essi non sussisteranno limiti di elettorato attivo o passivo) 1); 

1 

b) per quanto riguarda i soci ammessi dopo la fusione: b1) quelli per i quali vi siano criteri di collegamento ex art. 34, comma 2 del TUB con una sola delle tre zone di competenza territoriale; b2) quelli che, avendo criteri di collegamento con più di una delle zone di competenza territoriale, abbiano, al momento dell’ammissione ed ai soli fini della applicazione delle norme transitorie, manifestato l’opzione per una delle tre zone di competenza territoriale o, in mancanza di tale manifestazione, siano stati assegnati ad una di esse mediante estrazione a sorte. Allo stesso modo saranno trattati i nuovi soci appartenenti a zone di competenza territoriale eventualmente acquisite dopo la data di decorrenza della fusione. 

In parziale deroga a quanto previsto al precedente articolo 27, la norma transitoria di cui al presente articolo 52 bis potrà essere modificata o soppressa dall’assemblea straordinaria dei soci della nuova società in prima convocazione con l’intervento, in proprio e per rappresentanza, di almeno un terzo dei soci aventi diritto al voto ed in seconda convocazione con l’intervento di almeno un quinto dei soci. E’ fatta salva l’ipotesi in cui l’assemblea deliberi l’approvazione di eventuali futuri progetti di fusione, ipotesi per la quale la soppressione o modifica della norma transitoria richiederà i quorum costitutivi previsti dall’articolo 27 del presente statuto sociale. 

In sede di applicazione della norma transitoria di cui al presente articolo 52-bis, resta fermo quanto previsto dall’art. 28-bis in relazione alle attribuzioni della Capogruppo. 

 


 

Documento di Autovalutazione

Si comunica che i moduli di presentazione delle candidature, sia singole che tramite lista, per il rinnovo delle cariche sociali sono disponibili  per i Soci presso la Segreteria di Direzione (Tel.  055/8830810 – PEC  segreteria.direzione@pec.bancofiorentino.it).

 

 

L’Assemblea approva le modifiche allo statuto.

L’Assemblea approva le modifiche allo statuto.

Calenzano, 3 dicembre  2018Si è svolta ieri l’Assemblea ordinaria e straordinaria dei soci del Banco Fiorentino, presso l’ObiHall di Firenze che ha visto una numerosa e attenta partecipazione.

L’Assemblea si è conclusa con l’approvazione delle modiche statutarie, oltre agli altri punti all’ordine del giorno.

I votanti sono stati 1371 di cui 1368 favorevoli, 2 contrari e un solo astenuto.

Nelle parole del Presidente Paolo Raffini, espresse a nome di tutto il Consiglio d’Amministrazione, emerge la soddisfazione per la partecipazione e la fiducia dei soci, oltre che per il percorso che il Banco Fiorentino si accinge ad intraprendere: “Auspichiamo che il mandato ricevuto dai nostri soci ci consenta di offrire loro una banca ancora più efficiente e performante. Il nostro obiettivo è quello di far crescere il Banco Fiorentino, senza perdere di vista i valori che ci hanno sempre caratterizzato. Oggi il Banco Fiorentino grazie a numeri che ne dimostrano la solidità – conclude Raffini – può presentarsi alla fase operativa della riforma con credenziali autorevoli, per essere protagonisti del cambiamento”.

 

AVVISO DI CONVOCAZIONE DI ASSEMBLEA ORDINARIA E STRAORDINARIA

AVVISO DI CONVOCAZIONE DI ASSEMBLEA ORDINARIA E STRAORDINARIA

L’Assemblea ordinaria e straordinaria dei Soci è indetta per il giorno 1 dicembre 2018 alle ore 13.00, presso la sede generale in Calenzano via del Colle 95 in prima convocazione, e, qualora nel suddetto giorno non si raggiungesse il numero legale prescritto per la valida costituzione dell’Assemblea, per il giorno

DOMENICA 2 DICEMBRE 2018

alle ore 10.30, a Firenze presso il teatro OBIHALL in via F. De André in seconda convocazione, per discutere e deliberare sul seguente ordine del giorno:

 

parte ordinaria

  1. Adozione del nuovo Regolamento elettorale e assembleare.
  2. Determinazione del numero degli amministratori ai sensi dell’art. 21.1 del Regolamento.

parte straordinaria

  1. Modifiche Statutarie: modifica del Titolo I e dell’art. 1, inserimento comma 2 e comma 4; modifica art. 3, comma 1, 3 e 4; art. 4, comma 1; art. 6, comma 1; art. 15, comma 3 e inserimento comma 4; art. 16, comma 3,4 e 5; art. 17, comma 1,2,3 e 4; art. 18, comma 1 e 2; art. 20, comma 1; art. 24, comma 4; art. 25, comma 2,4,5 e inserimento comma 6; art. 28, comma 2 e inserimento comma 3; art. 30, comma 2,3 e inserimento comma 4; art. 32, comma 1, inserimento comma 4 e 5; art. 33, comma 2; art. 34, comma 1; art. 35, comma 1,2 3 e 6 e inserimento nuovo comma 3; art. 37, comma 2 e 5; art. 40, comma 1; art. 41, comma 4; art. 42, comma 1 e inserimento comma 8; art. 43, comma 6; art.44 inserito nel nuovo 43 bis; art. 45, comma 1; art. 46, comma 1 e 2; art. 50, comma 1; art. 51, comma 1 e 2; art. 53 inserito nel nuovo 52 bis.
    Inserimento nuovi articoli Statutari: inserimento art. 5 bis; inserimento art. 22 bis; inserimento art. 28 bis; inserimento art. 52.
    rinumerazione degli artt. 45, 46, 47, 48, 49, 50, 51, 52 e 53 con rispettivi nuovi numeri 44, 45, 46, 47, 48, 49, 50, 51 e 52bis.
  2. Delega al Consiglio di Amministrazione ai sensi 2443 cod. civ. della facoltà di aumentare il capitale sociale mediante emissione di azioni di finanziamento di cui all’art. 150-ter del TUB, per un periodo di cinque anni dalla data della deliberazione in una o più volte, per un importo di massimo Euro 161.000.000,00.
  3. Attribuzione al Presidente del Consiglio di Amministrazione del potere di apportare allo statuto eventuali modifiche richieste da parte della Banca d’Italia in sede di attestazione di conformità.

Potranno prendere parte all’Assemblea tutti i soci che, alla data di svolgimento della stessa, risultino iscritti da almeno novanta giorni nel libro dei soci.

Nei quindici giorni che precedono l’assemblea presso la sede, le succursali della Banca e la sede distaccata di Castelfranco di Sotto sarà possibile consultare la documentazione oggetto di delibera. Ciascun socio ha diritto di averne una copia gratuita.

In conformità all’art. 2 del Regolamento assembleare ed elettorale in vigore dal 1 luglio 2016, si invia allegato alla presente un modulo per il conferimento della delega ad un altro socio persona fisica.

Art.25 comma 3:
“Il socio può farsi rappresentare da altro socio persona fisica che non sia amministratore, sindaco o dipendente della Società, mediante delega scritta, contenente il nome del rappresentante e nella quale la firma del delegante sia autenticata dal presidente della Società o da un notaio. La firma dei deleganti potrà altresì essere autenticata da consiglieri o dipendenti della Società a ciò espressamente autorizzati dal consiglio di amministrazione”.

Si ricorda che ogni socio, persona fisica, può ricevere UNA sola delega per l’Assemblea ordinaria e TRE deleghe per l’Assemblea straordinaria. Per la relativa autentica i soci potranno rivolgersi al Presidente, al Vice Presidente Vicario, al Vice Presidente, al Direttore Generale, al Vice Direttore Vicario, al Vice Direttore Generale, al Capo Area Mercato ed a tutti i Responsabili di Zona e/o Direttori di filiale.

L’autentica della firma del delegante è effettuata presso le filiali e la sede legale, amministrativa e generale dai soggetti autorizzati, durante i loro orari di apertura, entro il giorno antecedente all’effettivo svolgimento dell’Assemblea.
La registrazione dei partecipanti inizierà alle ore 9 ed avverrà preferibilmente mediante l’utilizzo della tessera socio in vs. possesso.

L’ Assemblea sarà preceduta, alle ore 9.30, dalla Santa Messa ed al termine dei lavori sarà offerto un pranzo a buffet. A tal fine chiediamo conferma della partecipazione direttamente all’ufficio soci 055 8830 788/789 e/o inviando una mail all’indirizzo soci@bancofiorentino.it entro e non oltre il 28 novembre p.v.

p. Il Consiglio di Amministrazione
Il Presidente
Paolo Raffini

Torna l’Impegno premiato per i giovani che si sono distinti nei risultati scolastici!

Torna l’Impegno premiato per i giovani che si sono distinti nei risultati scolastici!

Il Banco Fiorentino è una banca che da sempre crede nel merito: per questo, da anni, con la manifestazione Impegno Premiato offre un riconoscimento  agli studenti, soci o figli di soci, che si sono distinti nel corso dell’anno scolastico 2017/2018.

L’iniziativa “Impegno Premiato” prevede riconoscimenti in denaro per coloro che abbiano conseguito il massimo dei voti al diploma di maturità (100/100) o per il voto di laurea (110/110 e 110/110 e lode) nelle scuole superiori e nelle università del territorio di competenza della banca.

Gli aventi diritto dovranno far pervenire, presso la sede del Banco Fiorentino – Via del Colle 95, 50041 Calenzano, Fi – entro il 18 Gennaio 2019, copia del documento comprovante il titolo di studio conseguito e copia del modello appositamente predisposto e debitamente compilato in tutte le sue parti disponibile presso le filiali della banca o scaricabile online.

I premi ammontano a 200 € per i diplomati che abbiano raggiunto i 100/100 di valutazione, a 350 € per i laureati con 110/110 e a 450 € per i laureati con lode.

La Premiazione, che sarà seguita da un buffet offerto a tutti gli intervenuti, si terrà il 1° Febbraio 2019 dalle ore 19:00, presso il Cinema Buondelmonti, in Piazza Buondelmonti, Impruneta.

E’ importante ricordare che i premi saranno consegnati solo in occasione della premiazione, l’eventuale assenza determinerà la perdita del diritto al premio, così come avverrà per documentazioni pervenute incomplete alla banca.

In Allegato: Regolamento Ufficiale / Elenco Comuni di Competenza / Modulo di Iscrizione al Concorso

FATTURAZIONE ELETTRONICA

Comunichiamo ai nostri fornitori di aver provveduto a fornire il nostro “Codice Destinatario” al
Sistema di Interscambio (SdI) attraverso l’apposito servizio di pre-registrazione presso il sito della
Agenzia delle Entrate.
In relazione a ciò, le fatture elettroniche a noi destinate verranno recapitate dallo SdI utilizzando il
“Codice Destinatario” pre-registrato, a prescindere dal contenuto del campo codice destinatario
esposto nelle fatture emesse dai fornitori (che sarà pertanto sufficiente compilare con “0000000”).
Ad ogni buon conto, il “Codice Destinatario” è 9GHPHLV.