Approvato il Bilancio 2019 del Banco Fiorentino

Approvato il Bilancio 2019 del Banco Fiorentino

18 giugno 2020, Calenzano (Firenze)Il Banco Fiorentino – Mugello Impruneta Signa – presenta oggi il bilancio d’esercizio chiuso al 31.12.2019 che verrà sottoposto all’approvazione dell’Assemblea dei soci. 

L’esercizio 2019 si è chiuso con un utile netto di 3,923 milioni di euro, una raccolta totale da clientela pari a 1.476,4 milioni di euro e impieghi a famiglie e imprese per un totale di 842,8 milioni di euro netti; la raccolta diretta da clientela ammonta invece a 1.099,6 milioni di euro. 

Il risultato d’esercizio è ancora più interessante se messo in relazione agli indici di qualità del credito tra cui emerge la copertura dei crediti deteriorati, passati dal 51,91% del 2016, al 62% del 2018, fino ad arrivare al 65,65% del 2019.

Il Gross NPL Ratio scende dal 18,50 al 15,04%. Il Texas Ratio si attesta al 30,35% con una diminuzione del 15,58% rispetto all’anno precedente. 

Il Cost Income rimane sostanzialmente invariato, al 58,28%.

La nostra banca presenta un rapporto tra fondi propri e totale delle attività di rischio ponderate (CET 1 RATIO) pari a 17,25 che, avuto riguardo ai minori assorbimenti dovuti all’ingresso nel Gruppo Bancario ICCREA, si ridetermina nel 19,67%.  

Il rapporto tra le masse di denaro che la banca raccoglie dalla clientela e quelle che impiega finanziando imprese e privati è pari a 76,64%. 

Risultati che attestano, in modo chiaro, la solidità patrimoniale del Banco Fiorentino, a maggior ragione in una fase di grande incertezza economica e di rallentamento sul piano della crescita e che rappresentano un indicatore significativo per clienti e soci, famiglie e imprese. 

Il Banco Fiorentino, mantiene la propria rotta in linea con i principi contabili vigenti, promuovendo, al centro della propria attività, i valori caratteristici del Credito Cooperativo. La banca anche nell’anno appena passato ha saputo garantire un fondamentale sostegno economico a famiglie e piccole e medie imprese del territorio, svolgendo il suo ruolo nella promozione del tessuto sociale ed economico locale, con particolare riguardo all’economia reale. 

Il Banco Fiorentino si conferma quindi realtà dinamica e solida al tempo stesso; copre un territorio di 56 comuni di competenza, distribuiti su 8 province con 29 sportelli attivi, 224 dipendenti e 41 ATM. 

Il Banco Fiorentino infine, ha sostenuto numerosissime iniziative culturali, sportive, di volontariato e di promozione della cooperazione.  Su tutto il territorio di competenza, la responsabilità sociale della banca ha riversato quasi 400.000 euro a sostegno delle varie attività.

Auguri di Buona Pasqua, in un momento difficile.

Auguri di Buona Pasqua, in un momento difficile.

Carissimi soci e clienti,
Vi inviamo i nostri più cari auguri di Buona Pasqua, sebbene consci del momento di grande difficoltà che stiamo attraversando.
E’ una Pasqua che ci chiede sacrifici, e solidarietà verso la comunità alla quale apparteniamo.

Come molti già sapranno il Banco Fiorentino ha deciso di fare la propria parte donando, d’intesa con la USL Toscana Centro, l’importo corrispondente all’acquisto di tre ventilatori a respirazione forzata per i reparti di terapia intensiva degli ospedali di Borgo San Lorenzo, di Santa Maria Annunziata (Ponte a Niccheri) e di Empoli.

La Pasqua è un giorno di rinascita e rinnovamento, ci auguriamo che possa portare a tutti voi speranze nuove e ragioni per essere felici.

Paolo Raffini e Davide Menetti

Avviso a Soci e Clienti del Banco Fiorentino

Avviso a Soci e Clienti del Banco Fiorentino

Il Banco Fiorentino fa proprie le parole e l’invito del presidente dell’ABI Patuelli ai clienti delle banche ad evitare di andare in banca, e a utilizzare il più possibile i servizi online al fine di prevenire il contagio dal coronavirus.

La raccomandazione è di telefonare in filiale per farsi consigliare su come risolvere il problema, senza uscire di casa o di rivolgersi al proprio gestore.