Carte di credito e bancomat: vademecum minimo per la vacanza!

Carte di credito e bancomat: vademecum minimo per la vacanza!
Essere in vacanza è non avere niente da fare e avere tutto il giorno per farlo.
(Robert Orben) 

Estate, tempo di vacanze in Italia e all’estero e soprattutto di spese. Tanti di noi trascorreranno periodi più o meno brevi all’estero e per evitare di viaggiare con grosse somme di denaro utilizzeranno le carte di credito e di debito (prepagate o bancomat). 

Come fare per evitare brutte sorprese come malfunzionamenti o commissioni eccessive e inutili e spese indesiderate? 

Ecco alcune semplici regole per gestire le spese della vacanza senza ansie:

  1. Prima di partire consulta sempre la banca, alcune circuiti attivi in Italia non possono essere utilizzati all’estero altri necessitano di un’apposita abilitazione da richiedere alla società che emette la carta. Quindi rivolgiti sempre alla banca per assicurarti che una volta a destinazione la carta sia del tutto funzionante.
  2. Carta di credito o bancomat quale utilizzare? Tutte le nostre carte sia di credito che bancomat sono abilitate sia per il pagamento che per il prelievo; però le commissioni per il prelievo sono normalmente più elevate con le carte di credito e quindi ove possibile utilizzate il bancomat per i prelievi. 
  3. Verificare i massimali: prima di partire verificare con la propria banca i massimali delle varie carte. La carta di credito normalmente ha un unico plafond mensile mentre il bancomat ha limiti sia mensili che giornalieri tanto per il prelievo quanto per i pagamenti che è necessario conoscere.
  4. Furto, clonazione o smarrimento che fare? Il consiglio è uno solo: chiamare immediatamente la banca o i numeri di blocco internazionale per far disattivare la carta smarrita. In caso di utilizzo fraudolento il disconoscimento dei movimenti ci consentirà di ottenere il rimborso.
  5. Scegli la valuta locale: in caso di pagamento in area extra UE se viene richiesto è consigliabile scegliere sempre di pagare in valuta locale, questo consente di evitare saggi di cambio praticati dall’esercente sempre meno favorevoli e commissioni implicite.
  6. Con l’app sempre tutto sotto controllo: con l’app Relax Banking per mobile hai sempre la possibilità di monitorare in tempo reale tutti i pagamenti con un semplice gesto. Per chi ha meno dimestichezza con gli smartphone e le app c’è sempre la possibilità di ottenere la notifica del singolo movimento di spesa attraverso SMS.
  7. Quale carta per i figli che viaggiano da soli? I ragazzi soprattutto se al loro primo viaggio all’estero da soli potrebbero non porre la giusta attenzione alle regole di sicurezza delle carte di credito. La soluzione migliore in questo caso è una carta prepagata, si tratta di un ottimo strumento disponibile sugli stessi circuiti delle maggiori carte di credito che consente la stessa praticità di utilizzo (normalmente non consente però la prenotazione degli alberghi e le cauzioni per il noleggio delle auto) ma con un plafond limitato eventualmente reintegrabile dalla famiglia con una semplice ricarica.

Ad ognuno la sua carta quindi e se c’è ancora qualche dubbio rivolgiti in banca certamente avrai le risposte che ti attendi.

 

Gianluca Bresci

Responsabile Area Mercato