DIFFERENTI PER FORZA…VEDIAMO PERCHE’

“La mia banca è differente”, recitava un vecchio slogan del Credito Cooperativo. Differente da tutte le altre aziende di credito, in Italia ed in Europa, in quanto siamo una cooperativa di credito. E questo costituisce la nostra forza, quindi “differenti per forza”. Il nostro Statuto, la Carta dei Valori, la Carta della Coesione, la Carta della Finanza, che abbiamo riportato in questa stessa sezione, chiariscono il concetto spiegando il nostro modo di operare. Vi invitiamo a scaricare i documenti e a dedicare un po’ di tempo a questi concetti.

Persone per le persone

1 – La BCC è una società cooperativa, fatta di persone (prima che di capitali) per le persone, con alle spalle un sistema articolato e solido a garanzia dei risparmiatori e dei clienti in genere.

2 – La BCC opera secondo i principi del localismo e della mutualità, senza fini di speculazione privata, reinvestendo in loco le risorse finanziarie raccolte da soci e clienti.

3 – La BCC promuove lo sviluppo della cooperazione, l’educazione al risparmio ed alla previdenza, nonchè la coesione sociale e la crescita responsabile e sostenibile del territorio in cui opera.

4 – La BCC ha a cuore il miglioramento delle condizioni morali, culturali ed economiche dei propri soci.

Non sono concetti banali, in un epoca in cui i modelli economici tradizionali manifestano spesso la loro inadeguatezza alla diffusione del benessere collettivo.

I coefficenti di solidità patrimoniale a garanzia dei risparmiatori

Banco Fiorentino – Mugello Impruneta Signa – Credito Cooperativo ha parametri di solidità patrimoniale molto superiori alla media delle banche italiane (17.6% contro il 12% del restante sistema).

Questo fa veramente la differenza in termini di sicurezza dei risparmiatori.

Un sistema molto articolato

Il Credito Cooperativo è costituito da centinaia di banche locali, con oltre 3.000 sportelli distribuiti su tutto il territorio nazionale. Ciò gli consente di avere una profonda conoscenza diretta del mercato da cui trae origine. Con oltre 740 mila soci, 4 milioni di clienti, 29 mila collaboratori, il Credito Cooperativo sa ascoltare la gente. E per questo è maggiormente in grado di trovare una soluzione concreta alle reali esigenze di famiglie e imprese.

Ma allo stesso tempo ha la forza di un grande gruppo solido e strutturato. Con la costituzione della capogruppo (o delle capogruppo), a partire dal 2018, cui le singole BCC dovranno aderire, il Credito Cooperativo si presenta come la terza realtà bancaria del Paese.

Il Credito Cooperativo sostiene i progetti della società civile, localmente e nel mondo. Ad esempio con programmi di auto-sviluppo rurale e di microfinanza cooperativa in America Latina, Africa, Europa Orientale.

RICONOSCIMENTO GRUPPO BANCARIO

GECRE MAXI (1)