Il Decreto

Il decreto legislativo 8 giugno 2001, n. 231 disciplina la responsabilità amministrativa delle persone giuridiche e delle associazioni.

Scopo

Prima dell’approvazione del provvedimento, alle aziende era precluso l’accesso ai benefici di legge in caso di liquidazione coatta, amministrazione controllata o fallimento, se era accertato che la situazione derivava da un illecito amministrativo o penale commesso da un loro dipendente.

Con l’entrata in vigore della norma possono accedere a questo tipo di benefici anche le aziende che, in presenza di condanne dei loro dipendenti, dimostrino di avere attuato tutti i controlli obbligatori per prevenire il reato. In questo modo, chi detiene la proprietà e la gestione non è indotto a complicità con i diretti responsabili, pur di non precludere all’azienda i benefici di legge.

La banca ha adottato specifico provvedimento in materia. Si mette a disposizione il testo integrale del documento.

Modello organizzativo ai sensi del Dlgs 231/01